Ana Moura *Desfado #03* Até ao Verão

Fonte

(Visitado 15 Vezes, 1 visitas hoje)

Veja mais !

Comentario (0)

  1. ALTRO NON SO

    31 ottobre 2009 alle ore 8:16

    I giovani castagneti annusano la montagna
    dietro le èliche dell'orzo selvatico
    nel silenzio del vecchio mulino
    l'azzurrità invernale sui muri
    sgretola ramarri di pietra fossile

    Qualcosa se ne sta andando
    tra i rùderi della campagna
    ed è relativo il viaggio
    di un emo – corruttibile
    Nel respiro immortale degli elementi
    anche l'uomo è minerale
    un soffio di spore in una valle d'equiseti

    Solo fioritura d'origano rugginoso
    nel viòttolo delle intempèrie
    torpòre di calendàri polverosi
    – calice di tàcca euclidèa esterna al tempo –

    Sento che anche il mio pàlpito si perde
    fugge nell'ondulato farro
    nel diaframma del sole
    – rubefacènte ovattata luce endorfina
    antidoto per grembo di muse pituitàrie –
    ……………………………………….
    un rìpido tornante il vocìo
    dei casolari abbandonati
    illuminato màntice sòffia nel lento fruscìo d'aria

    Perceziòne invisibile

    – la città aspetta nel frastuòno
    la sua primavera
    ………………………….. altro non so.

    —————————————1997-giustomisiano

Deixe seu Comentario

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *